Il melograno è un frutto davvero essenziale per il nostro corpo e a dimostrarlo sono recenti ricerche mediche. Lo si può definire un vero e proprio “booster” per l’organismo umano perchè la sua composizione è varia e in una significativa quantità è possibile trovare antiossidanti, vitamine, potassio e molto altro.

Ma come possiamo assumere il melograno? Sicuramente è bene mangiare i suoi chicchi succosi ma, a volte, è pi semplice trovare in commercio il suo succo. Scopriamo, quindi, quanto bisogna assumerne per dare al nostro organismo il giusto apporto vitaminico ed energetico giornaliero.

Succo di melograno: proprietà e valori nutrizionali

Del succo di melograno si può dire molto ma è bene iniziare proprio dalle basi. Si tratta di una bevanda rinfrescante, adatta per la merenda ma, ovviamente, è possibile usarlo anche per gelati, dessert, granite, cocktail e tutto ciò che la nostra fantasia culinaria suggerisce.

Recentemente è stato posto all’attenzione di medici e studiosi la questione benefica relativa al melograno. Questo risulta essenziale per il benessere del nostro organismo. Iinfatti si tratta di un’ottima fonte di energia ricca di sali minerali, vitamine e molto altro. Inoltre è considerato come un frutto in grado di contrastare il degenerare di alcune patologie, ad esempio, il diabete e non va dimenticato che il melograno è un’ottima risorsa anticancro.

Perchè abbiamo bisogno del succo di melograno? Per fornire il giusto apporto energetico all’organismo. Grazie ai carboidrati ma anche piccole particelle di natura proteica e lipidica, è possibile farci del bene. Se a ciò si aggiunge l’alta concentrazione di glucidi, presenti in grande quantità, il gioco è fatto. Va detto, però, che i grassi insaturi hanno un valore biologico estremamente basso, quindi, non vi sono danni.

È bene sapere che ogni 100 grammi di succo in bottiglia contiene glucidi per il 13,1 grammi, lipidi e proteine per 0,2 grammi. Bisogna ricordare, inoltre, che nel succo è presente anche un buon quantitativo di ferro, zinco, tiamina, vitamina A, C ed E.

In questo prodotto le fibre risultano quasi assenti, mentre, l’acqua è abbondante. È importante considerare che il succo di melograno è consigliato per ogni tipo di regime alimentare, però, è bene prestare attenzione a situazioni in cui vi è iperglicemia, ipertrigliceridemia o sovrappeso. Il succo di melograno viene inserito in ogni dieta che va a contrastare l’ipercolesterolemia, inoltre, compensa l’appetito tra i pasti ed è un buon spezza appetito. Può essere assunto anche da coloro che sono intolleranti al lattosio e al glutine.

Succo di melograno: la dose giornaliera consigliata

Chi decide di assumere succo di melograno deve sapere che una quantità sufficiente per garantire un ottimo apporto energetico e benefico, è variabile da 200 a 300 ml. L’apporto calorico, in questo caso, è compreso tra 100 e 150 kcal.

Il succo di melograno è importante per la nostra salute. Viene dimostrato che è in grado di fungere da protettivo per le arterie, è un ottimo ipocolesterolemizzante, quindi, è possibile evitare patologie dannose e degenerative. È stato dimostrato, infatti, che gli antiossidanti sono molto utili per ridurre e prevenire attacchi di cuore e altre patologie di natura cardiovascolare.

Il melograno, però, non fa bene solo all’interno del corpo ma anche alla nostra pelle, mente e combatte disturbi gastrointestinali. Quindi agisce contro il verme solitario, emorroidi e nausea. Inoltre agisce sull’umore, sulle problematiche legate alla menopausa e al ciclo mestruale. Infine può essere assunto, praticamente da tutti, bambini e adulti. Anche le donne in gravidanza possono dissetarsi con questa bevanda dal gusto così delicato e piacevole.

Attenzione, però, ad alcune piccole controindicazioni. Il succo di melograno va assunto con particolare attenzione se si sta seguendo una cura con antidepressivi, farmaci per l’ipertensione o antinfiammatori. In questo caso comunichiamo al medico la nostra passione per questo prodotto.

Succo di melograno: come prepararlo

Qualora volessimo preparare il succo di melograno a casa è necessario seguire alcuni semplici procedure. In questo modo eviteremo di perdere preziosi elementi nutrienti utili per l’organismo. Prima di tutto è necessario dire che è importante procedere con la spremitura a freddo dei semi che si trovano all’interno del frutto maturo. Quindi procediamo.

Dal frutto bisogna rimuovere la corona con un coltello affilato, poi va aperto a metà. Non tutti i semi devono essere liberati ma, con uno spremiagrumi, si può procedere a creare il succo come se si trattasse di un arancio. Se, invece, volessimo usare il frullatore è necessario liberare i semi dalla buccia e dalla parte spugnosa, quindi, versiamo tutto nel mixer e aggiungiamo un poco di acqua. Ricordiamo che è possibile utilizzare la centrifuga ma anche l’estrattore. Basterà eliminare la parte amarognola che è quella spugnosa, quindi, il gioco è fatto.

Dopo aver ricavato il succo di melograno è bene conservarlo correttamente in frigo. La plastica non è utile allo scopo, piuttosto, utilizziamo bottiglie di vetro precedentemente pulite e sterilizzate. Il prodotto del frutto potrà essere conservato per circa due o tre giorni. Prima di versarlo nel bicchiere, però, bisogna agitarlo per non ritrovarsi fastidiosi residui di polpa.

Hai difficoltà a trovare le melagrane perchè fuori stagione o non disponibili dal tuo fruttivendolo di fiducia?

Trovi noioso o complicato preparare il succo di melograno fatto in casa?

Puoi acquistare online il nostro succo di melograno in bottiglia, biologico e gustosissimo!

Succo di Melagrana “Wonderful” puro al 100% in bottigliette da 200ml, disponibile anche in box da 6 o 24 succhi.

Clicca sulla foto e provalo subito! ->